POZZUOLI – Ladri in azione a Pozzuoli. È un appartamento di via Artiaco a finire questa volta nel mirino della microcriminalità. A stupire è, però, l’assenza di tracce di scasso. Secondo i primi rilievi, infatti, i banditi si sarebbero intrufolati nell’appartamento grazie all’ausilio della cosiddetta “chiave bulgara”. Il furto è stato perpetrato nella serata di sabato, intorno alle 20:15. Una volta dentro, i malviventi hanno arraffato quanto più possibile nel minor tempo a disposizione: orologi, contanti, oggetti in oro. L’amara scoperta è stata fatta dai proprietari di casa al rientro: la camera da letto era a soqquadro e tutti i gioielli erano stati portati via. Il bottino ammonta a circa 3mila euro. In corso le indagini dei carabinieri.

L’SOS DEI CITTADINI –  È una microcriminalità dilagante quella di cui sono stufi i cittadini che si vedono svaligiare casa o devastare la vettura in sosta. Sempre più allarmati, chiedono maggiore sorveglianza e presenza delle forze dell’ordine soprattutto durante le ore serali. L’esasperazione dei residenti della zona e degli esercenti commerciali sfocia anche sui social network dove la gente preoccupata per la recente ondata di furti sta pensando di costituire ronde notturne. C’è chi denuncia il furto di navigatori satellitari, occhiali da sole o semplici monetine lasciate in macchina e chi elettrodomestici, gioielli e stoviglie in casa. Molti reclamano maggiori controlli anche lungo le sponde dei laghi di Lucrino e d’Averno.