RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – «La solidarietà è un valore ed un sentimento che deve passare attraverso l’esperienza del confronto con l’altro da sé, pertanto vorrei condividere questa esperienza che non può non essere raccontata. Ieri sera, a causa di un improvviso problema di salute, mi sono recata presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Tra medici e infermieri indaffarati, impegnati a prestare le cure necessarie, c’era una guardia giurata, intenta a consolare parenti e amici che non potevano recarsi all’interno dell’ospedale. Più volte si è recato a sincerarsi dello stato di salute di noi pazienti per poi tornare a tranquillizzare i parenti in pena in attesa di notizie. In un mondo fatto di realtà frammentate e sfuggenti, delle quali è difficile cogliere i legami perché tutto tende a muoversi in fretta, la solidarietà di questa persona mi ha commossa e al tempo stesso ha alleviato le sofferenze di quel momento. Non so come si chiamasse questa gentilissima guardia, ma a lui vanno i miei ringraziamenti più sentiti, nella speranza che in questi tragici momenti, ognuno possa incontrare una persona del genere».