MESSAGGIO:

Un bidoncino dell'umido
Un bidoncino dell’umido

Abito in via Vigna 44, al Parco Vigna. Essendo il parco composto da tre palazzine – Scala A, B C -, all’epoca in cui vennero dati in dotazione dalla De Vizia i raccoglitori per l’umido, all’interno del parco ne furono installati tre, uno per palazzina. Da circa due settimane il contenitore della mia palazzina, Scala C, è sparito. Convinti che a levarlo fosse stata stesso la De Vizia valutando dal volume di rifiuti umidi prodotti nel parco che due soli contenitori bastavano, non ci preoccupammo più di tanto. Poiché l’altro ieri qualcuno ha depositato “inavvertitamente” per terra le buste con l’umido, dopo aver messo dei cartelli invitando chi lo avesse fatto a depositare i sacchetti negli appositi contenitori per tutelare l’igiene pubblica, è stato telefonato alla De Vizia per chiedere il motivo per cui il contenitore era stato tolto. Hanno risposto che loro non hanno levato nulla, che il contenitore è stato evidentemente RUBATO! Quindi hanno detto di fare una denuncia ai carabinieri, aggiungendo che al momento non hanno ulteriori contenitori disponibili. Poiché ormai il caldo non lascia tregua e gli animali, tra cielo e terra, vanno e vengono soffermandosi laddove staziona la spazzatura, spesso rompendo le buste per rovistarvi dentro con le prevedibili conseguenze, serio è il rischio sanitario, (qualche blatta già la si è vista in giro…) Auspico che, dopo aver letto questa mia segnalazione, qualcuno possa intervenire per arginare una situazione fastidiosa, tenuto conto che i cittadini pagano una regolare tassa per lo smaltimento dei rifiuti per cui, pur essendo stato il contenitore dell’umido molto probabilmente trafugato da terzi, così come è dovere dei cittadini pagare le tasse per il servizio che ricevono è altrettanto un loro diritto essere messi nella condizione migliore per espletare lo smaltimento dei rifiuti a tutela della loro stessa salute. Grazie!

 

Vincenzo G.