Un modello di spada "Katana" utilizzato dal 38enne
Un modello di spada “Katana” utilizzato dal 38enne

ISCHIA – In preda a un raptus di follia ha aggredito un gruppo di giovani con una spada e un tirapugni dopo averli insultati. I carabinieri della locale compagnia hanno arrestato per tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio Francesco Ferrandino, 38 anni, del luogo, incensurato. L’uomo, nella notte tra domenica e lunedì, è stato notato nel centro cittadino, in un parcheggio pubblico, in stato di alterazione psico-fisica, mentre, senza apparente motivo, si scagliava contro un gruppo di giovani, tra cui numerose ragazze di età compresa tra i 15 e i 20anni, ingiuriandole e minacciandole con una spada tipo “katana”, aggredendo un 20enne del luogo, intervenuto nel tentativo di riportare l’uomo alla calma, ferendolo con la spada al petto e alla testa con un “tirapugni”.

 

LA FUGA E L’INSEGUIMENTO – Alla vista dei militari dell’arma, ha tentato la fuga a piedi, venendo comunque bloccato dopo breve inseguimento, terminato nella pineta limitrofa al parcheggio, dove sono state rinvenute anche le armi utilizzate dal 38enne che sono state sequestrate. Il giovane ferito, è stato soccorso e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Lacco Ameno, dove i sanitari l’hanno medicato per ferite lacero contuse alla regione sternale, una ferita lacero contusa alla regione mastoidea sinistra causata da arma da taglio e oggetto in ferro, guaribile in 7 giorni. Il 38enne è stato arrestato e tradotto nel carcere di poggioreale.