POZZUOLI – Domenica 17 ottobre, alle ore 19, nella parrocchia Sant’Artema a Monterusciello – Pozzuoli (via Amedeo Modigliani, 2), il vescovo, monsignor Gennaro Pascarella, presiederà la solenne liturgia della Parola di apertura del Sinodo. Papa Francesco ha invitato ad avviare un cammino sinodale nazionale, la cui prima fase – narrativa – è costituita da un biennio in cui verrà dato spazio all’ascolto e al racconto della vita delle persone, delle comunità e dei territori. Il primo anno (2021-22) rappresenterà un approfondimento delle proposte effettuate dalla Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi; nel maggio 2022 si svolgerà l’assemblea generale della Cei che indicherà delle priorità su cui si lavorerà nel secondo anno (2022-23).

IL SINODO – La seconda fase – sapienziale – è rappresentata da un anno (2023-24) in cui le comunità, insieme ai loro pastori, «s’impegneranno in una lettura spirituale delle narrazioni emerse nel biennio precedente, cercando di discernere ciò che lo Spirito dice alle Chiese attraverso il senso di fede del popolo di Dio». La terza fase – profetica – culminerà, nel 2025, in «un evento assembleare nazionale da definire insieme strada facendo. In questo con-venire verranno assunte alcune scelte evangeliche, che le nostre Chiese saranno chiamate a riconsegnare al popolo di Dio, incarnandole nella vita delle comunità nella seconda parte del decennio (2025-30)».