POZZUOLI – Il Rione Terra Calcio apprende con stupore la decisione di Gennaro Illiano di lasciare dopo una settimana la guida della squadra dopo essersi accordato con un’altra società. Stupore che aumenta davanti alle motivazioni espresse da Illiano secondo cui, dopo gli ultimi giorni, la situazione epidemiologica nazionale potrebbe non far ripartire i campionati di Promozione. Ebbene, pur essendo innegabile il momento particolare di crisi che l’intera comunità mondiale sta vivendo, apprendiamo con stupore le parole di Illiano che, ad oggi, è in possesso di elementi tali da fare previsioni che, al momento, il Ministro della Salute Roberto Speranza, il Comitato Tecnico Scientifico e i vertici della Federazione Giuoco Calcio non hanno nemmeno preso in considerazione. Per la serie: la toppa è peggio del buco. Davanti all’atteggiamento poco professionale dell’allenatore, figura che da sempre infonde la cultura del rispetto e della lealtà dentro e fuori dal rettangolo di gioco, il Rione Terra Calcio ne prende atto e, dopo aver accolto le dimissioni, annuncia ai propri tifosi che nei prossimi giorni sarà presentata la nuova guida tecnica.

L’IRA DEL DS – “Sono deluso e amareggiato dal punto di vista sportivo ma soprattutto umano -è il commento del direttore sportivo del Rione Terra Carmine Ennio – appena una settimana fa con Gennaro Illiano ci siamo stretti la mano iniziando da subito a gettare le basi per il futuro. Poi ieri ho avuto la notizia. Ragionando sui tempi e le modalità -prosegue- mi viene da ipotizzare che molto probabilmente Illiano attendeva da tempo l’ok dalla nuova squadra che non arrivava e, nell’attesa, ha voluto assicurarsi un ingaggio con noi. Quando è arrivata la chiamata ovviamente si è rifugiato nella più banale delle scuse. Ne prendo atto e vado avanti, lavorando sempre per il bene della squadra e della società”.

LE PAROLE – In mattina Illiano aveva inviato il seguente comunicato: “Circa una settimana fa ho accettato con entusiasmo l’offerta della compagine puteolana.Ci siamo fin da subito adoperati per allestire una squadra all’altezza della categoria. Purtroppo in questi ultimi giorni considerando la situazione epidemiologica a livello nazionale che potrebbe non far ripartire il campionato di Promozione ho preferito fare un passo indietro rassegnando le mie dimissioni per non rischiare di restare fermo un anno. Ringrazio la famiglia Di Bonito, il Direttore Carmine Ennio, il Team Manager Simone Volpe e il preparatore Mario D’Aniello per l’opportunità che mi hanno concesso e colgo l’occasione per augurargli le migliori fortune . Sono convinto che il Rione Terra saprà sicuramente ben figurare nel prossimo futuro.“