di Nuviana Arrichiello
Il parco giochi è stato sequestrato dai carabinieri

GIUGLIANO – Parco giochi inaugurato appena una settimana fa e già finito sotto sequestro. A Giugliano, i carabinieri della stazione di Qualiano hanno fatto scattare i sigilli al parco di divertimenti “Made in Naples”, di via San Francesco a Patria, poco distante dal parco commerciale Auchan. I militari dell’Arma qualianese hanno provveduto inoltre a denunciare in stato di libertà per avvio di attività di intrattenimento e pubblici spettacoli in assenza di agibilità e delle autorizzazioni di polizia previste dalla legge, una 26enne di San Pietro a Patierno e un 40enne di Mugnano, rispettivamente amministratore unico e responsabile commerciale. In pratica, dalle indagini è emerso che i due avevano avviato appena una settimana fa  un parco di divertimenti senza le autorizzazioni previste su di un’area di 8 mila metri quadrati.

IL SEQUESTRO – All’interno del parco c’erano anche due piscine, servizi di ristoro e ben ventiquattro giostrine di attrazioni per bambini non ancora collaudate. L’area, per un valore complessivo di circa 900 mila euro, è stata immediatamente sottoposta a sequestro (in attesa della convalida del magistrato). “Made in Naples” aveva aperto lo scorso 29 marzo: un parco acquatico, un parco giochi per bambini, un’area dedicata interamente alla ristorazione, una pizzeria ed un lounge bar, il tutto realizzato con soluzioni architettoniche di grande impatto, con materiali di alta qualità e soluzioni tecnologiche di ultima generazione. Una struttura all’avanguardia, con tanto di show e spettacoli serali, che però non aveva ancora ottenuto le autorizzazioni previste dalla legge. Da qui il blitz dei carabinieri che ieri mattina ha fatto scattare i sigilli all’intera area di divertimenti, attrattore per bimbi e genitori situata a pochi metri dal centro commerciale giuglianese.