POZZUOLI – E’ tornato nella sua città natale dopo aver calcato palcoscenici nazionali fino alla serie B. Gennaro Armeno, cuore puteolano, alla vigilia della sfida contro il Lavello (recupero in programma domani in Basilicata) ci ha parlato del suo rapporto con la squadra, il mister, le ambizioni, gli obiettivi per poi rivolgere un messaggio di incoraggiamento a tutti i tifosi della Puteolana dopo gli ultimi risultati e una posizione in classifica non in linea con l aspettative della nuova società

Come mai hai scelto di ripartire dalla Puteolana, nonostante tu sia un calciatore riconosciuto anche a livello nazionale? «Per un calciatore gli stimoli sono fondamentali e la Puteolana mi ha trasmesso un qualcosa di diverso. Mi ha permesso di non pensare in primis alla categoria. Giocare per la mia città mi ha dato quegli stimoli che cercavo negli ultimi anni e che non avevo più»

Com’è il rapporto con i tuoi compagni e con il mister? «Dal primo giorno sono stato accolto benissimo, anche se eravamo tutti nuovi, il mister mi ha fatto sentire un calciatore importante, utilizzandomi in più ruoli, trasmettendomi massima fiducia. Anche se il mio ruolo è la mezz’ala, ho fatto per molto tempo anche il terzino o l’esterno offensivo. Ogni allenatore mi vede con un occhio diverso, ma credo che da mezz’ala rendo di più.»

Come state affrontando questo momento non certo felice in termini di risultati che vi vede penultimi in classifica? «Sono convintissimo che troveremo la strada giusta, cercando a tutti i costi di puntare all’obiettivo salvezza, perché come abbiamo dimostrato anche contro il Picerno, la Puteolana c’è. La nostra è una squadra che non appartiene a quella parte della classifica e può giocarsela con chiunque.»

Quali sono le tue ambizioni? «Le mie ambizioni sono quelle della Puteolana quest’anno: innanzitutto salvare la categoria, per poi divertirci l’anno prossimo»

Come ti senti fisicamente? «C’è da ottimizzare ancora, ma posso dire che sto crescendo partita dopo partita»

Che messaggio vuoi mandare alla tifoseria sempre calda e vicina alla squadra? «Ai tifosi posso dire solo di credere in questa società e in questa squadra. Nessuno è contento dei risultati, ma solo tutti assieme possiamo migliorare la nostra posizione in classifica. Nelle prossime partite cercheremo sicuramente di essere più concreti e di fare più punti possibile, perché a noi manca solo la vittoria».