POZZUOLI – Non si è fatta attendere la risposta delle Forze dell’Ordine alla festa illegale andata in scena nei “600 alloggi” di Monterusciello. Dopo pochi minuti dalla pubblicazione del video gli agenti del commissariato di Polizia di Pozzuoli e i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli hanno raggiunto nelle proprie abitazioni i partecipanti ripresi nelle immagini. Nei guai è finito Damiano Siddi, 48 anni, detto “suariello”, denunciato per evasione: l’uomo, infatti, era sottoposto agli arresti domiciliari. Insieme a lui sono finite nei guai altre persone, tra cui Michele Loffredo, 39 anni, detto “fiet e cazetta”, l’uomo ripreso mentre cantava nei video postati su Facebook. Quest’ultimo poche settimane fa è stato il bersaglio di un agguato davanti alla sua abitazione di via De Chirico. Insieme ai due sono finiti nei guai anche altre persone che hanno partecipato poche ore fa alla festa in un palazzo popolare nei 600 alloggi. Nel frattempo sono in corso indagini per risalire agli altri partecipanti (seguiranno aggiornamenti)