BACOLI – La Guardia di Finanza di Giugliano ha scoperto una sofisticata serra per la coltivazione della canapa indiana nel sito archeologico “Grotta di Scalandrone” di Bacoli, un’antica galleria usata in epoca romana come ramo secondario dell’acquedotto di Serino. Nel video dell’operazione emerge che la coltivazione era dotata di un sistema di irrigazione e di altre apparecchiature che ne permettevano la produzione “a ciclo continuo”. L’accesso alla serra era assicurato da un cunicolo che si trova a lato della strada provinciale.