foto (8)DIETOLOGIA – L’inizio di un percorso dietetico mirato al dimagrimento desta sempre preoccupazioni, ansie e paura di non farcela, specie quando i chili da perdere sono troppi. Ecco in foto un esempio di come perdere circa 60 chili può risultare quasi una passeggiata. Non esiste bacchetta magica, non esistono pillole, esiste solo la voglia di cambiare. Mente e corpo sono una sola cosa, se la mente è fragile e stressata perché non accetta un percorso dietetico che impone rinunce, sacrifici, stress, bè allora vuol dire che quel cammino intrapreso non fa per noi, e di sicuro non rappresenta la nostra soluzione al problema sovrappeso.

CORPO E MENTE – Dal sovrappeso si guarisce solo fondendo tra loro la mente e il corpo: la mente va abituata a dei sani principi alimentari e comportamentali, va pian pano modificata. Imparare a guardare la dieta con occhi diversi, non più con gli occhi della rinuncia, ma con quelli del benessere, capire che il cibo è vita, è salute, scoprire quanto possa essere affascinante un mondo dove scegliere una dieta è uguale a divertirsi, in un mondo dove anche gli sfizi sono contemplati, con maturità ovviamente, dove non debba più esistere quella meticolosità nel pesare gli alimenti fino a diventare pazzi, o quell’ossessione di essere rinchiusi in uno schema dal quale vorremmo uscire. Dimagrire vuol dire serenità prima di tutto, un percorso che mi tranquillizza di certo non verrà abbandonato, come succede sempre con le diete. Dimagrire vuol dire riscoprirsi in un mondo dove il cibo è il nostro miglior alleato.

GLI ORMONI – Il corpo va curato invece con quella che definisco dieta ormonale, niente di più efficae. Dieta ormonale vuol dire lavorare sull’indice glicemico, sulla glicemia, sulla secrezione di insulina, di cortisolo eccc. Ormoni che regolano l’accumulo e lo smaltimento di grasso corporeo, che spesso regolano l’umere, che dettano i tempi dell’appetito e della sazietà. Come si regolano questi ormoni? Scegliendo alimenti integrali, ricchi di fibre, scegliendo di depurare il fegato riducendo fortemente il consumo di carni rosse, del latte (anche quello scremato) e dei suoi derivati. Il risultato finale sarà aver acquisito uno stile alimentare nuovo, piacevole, duraturo ed efficace, e il dimagrimento ne sarà una rapidissima e piacevole conseguenza. Per stare bene va modificata la quotidianità, non bisogna rinunciare alle occasioni. Dall’obesità si guarisce, non si dimagrisce. Dimagrisci cambiando, dimagrisci mangiando.