POZZUOLI«Caro direttore, sento la necessità di chiederti uno spazio per rivolgere un ringraziamento alla Protezione Civile di Pozzuoli e in particolare ad Aniello, una persona che in un momento di difficoltà ha aiutato me e la mia famiglia. Ti spiego meglio cosa è successo: 15 giorni fa ho scoperto di essere positiva al Covid, lunedì è toccato a mi marito e stamattina anche la nostra figlioletta di 6 è risultata positiva. In questi giorni di isolamento siamo rimasti soli, senza l’aiuto di nessuno. Eccetto Aniello della Protezione Civile che stamattina è riuscito anche ad aiutarci per risolvere un problema con la tessera sanitaria facendoci avere l’esito (ahimè positivo) del tampone di mia figlia. Questa persona, che non ho il piacere di conoscere personalmente, ha mostrato grande affetto, cordialità e disponibilità nei nostri confronti tali da farci sentire meno soli in questo momento per noi difficilissimo. Pensa che per risolvere il problema della tessera abbiamo chiamato al comune di Pozzuoli, all’Asl, all’Agenzia delle Entrate senza ottenere nessuna risposta. Lui dal primo momento si è adoperato per aiutarci e ci ha risolto il problema, dicendoci che potevamo chiamarlo a qualsiasi ora e per qualsiasi cosa. Inoltre ci chiama tutti i giorni per chiederci come stiamo e, senza che lo avessimo chiesto, ha fatto giungere a casa nostra un pacco con la spesa. Ci tenevo a ringraziarlo pubblicamente perchè persone come lui riescono ad alleviare momenti di sofferenza facendoti sentire assistita e protetta. Un vero angelo!».

*Lettera firmata