asl_monteruscielloPOZZUOLI – Arrivano i primi disagi dopo il trasferimento della sede legale dell’Asl Napoli 2 Nord dal comune di Pozzuoli a quello di Frattamaggiore. A lamentarsi sono gli studenti universitari iscritti alla facoltà di Scienze Infermieristiche presso la “Federico” II di Napoli, i quali dopo aver vinto il concorso per i corsi di studio delle Professioni Sanitarie, si vedono trasferire nel lontano comune di Frattamaggiore, in quanto la sede del Polo Didattico Universitario di Pozzuoli, dove si sarebbero svolte le attività di formazione e tirocinio, verrà definitivamente soppressa.

Missiva part 1I DISAGI – Studenti puteolani e non che si sono impegnati tanto nello studio, sacrificandosi nel pagamento delle rette e tasse universitarie, per partecipare al concorso per le professioni sanitarie, che una volta superato, verranno assegnati ai vincitori i posti nella sede più vicina dove poter svolgere attività di formazione e tirocinio. Queste dovevano tenersi presso la vicina sede del Polo Didattico di Pozzuoli, in via Vicinale Masseriola, ma a causa del trasferimento della sede legale dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord, costringeranno i discenti a proseguire il loro percorso universitario di formazione nel comune di Frattamaggiore. Molti sono gli studenti che hanno in fitto locali ed appartamenti i quali dovranno essere recisi dal contratto – soprattutto quelli che provengono dall’isola d’Ischia – nei pressi del Polo Didattico Universitario, quale sede periferica della “Federico” II di Napoli.

figlioliaLA SISTEMAZIONE “PROVVISORIA” –  Nel frattempo, però, gli studenti tirocinanti per l’abilitazione alla professione sanitaria sono stati “provvisoriamente” sistemati presso il centro di formazione aziendale dell’Asl Napoli 2 Nord, sito in via Campania, ma la struttura ospitante non sarebbe in possesso di alcuni requisiti specifici.

DA FRATTAMAGGIORE A POZZUOLI –  Se da una parte gli studenti universitari di Pozzuoli e dei comuni limitrofi dovranno proseguire i loro studi e tirocini di formazione nel comune dove è stata trasferita la sede legale dell’Asl, e con essa il Polo Didattico Universitario di appartenenza, dall’altra parte, però, gli studenti del Polo Didattico di Frattamaggiore dovranno venire a Pozzuoli. Casi paradossali, forti disagi e problematiche varie causate dallo “spostamento” dell’Asl Napoli 2 Nord.

LA LETTERA AL SINDACO DI POZZUOLI – Per esprimere tutto il loro dissenso gli studenti hanno indirizzato una lettera al sindaco di Pozzuoli chiedendo un “aiuto”. «Gli studenti del Polo didattico di Scienze Infermieristiche Federico II sito in Pozzuoli rendono noto i gravi disagi che stanno turbando il loro percorso universitario a causa dei seguenti motivi – scrivono nella lettera:

– la dimissione del contratto di locazione della sede didattica del polo di Pozzuoli, sito in via Vicinale Masseriola n. 28/M;
-la sistemazione “provvisoria” dei suddetti studenti presso la sede del centro formazione aziendale della  Asl Napoli 2 Nord, sita in Via Campana, non idonea a tale destinazione in quanto mancata di requisiti specifici;
– la situazione di assoluta incertezza riguardo “l’ultimo anno” del percorso di studi universitari;
– l’imminente futuro trasferimento dell’intero polo didattico universitario di Pozzuoli presso il polo già esistente di Frattamaggiore.
Volendo ricordare che i suddetti studenti sono risultati vincitori del concorso universitario di Professioni Sanitarie in Scienze Infermieristiche presso l’università Federico II nel settembre 2014, nella specifica SEDE DIDATTICA DI POZZUOLI, chiedono una giusta risoluzione all’attuale situazione di disagio dell’intero corpo studentesco, ritenendo:

– INAMMISSIBILE che venga soppresso il Polo Didattico Universitario di Pozzuoli;
– INAMMISSIBILE il trasferimento del polo didattico di Pozzuoli nella sede didattica Infermieristica già esistente a Frattamaggiore;
– INAMMISSIBILE il trasferimento di studenti vincitori di concorso presso la sede specifica di Pozzuoli in un’altra sede lontana e diversa da quella scelta in seguito al superamento del concorso, nonostante il regolare e puntuale pagamento delle tasse universitarie;
– INAMMISSIBILE la decisione e l’attuazione del trasferimento senza un confronto o una comunicazione formale ed ufficiale agli studenti, alcuni dei quali ormai già affittuari di locali siti in Pozzuoli;
– INAMMISSIBILE un ulteriore trasferimento per alcuni studenti che nel dicembre 2015 hanno ottenuto il trasferimento presso il polo didattico di Pozzuoli per svariati motivi.
Fiduciosi di un tempestivo e risolutivo intervento in merito a quanto dichiarato».