Il fallo venerato per le strade di Kawasaki

KAWASAKI – Un enorme fallo venerato da numerose persone per le strade giapponesi. Si tratta della festa del “Kanamara Matsuri” che si celebra a Kawasaki. L’origine di questo evento, che vede decine di persone venerare per le strade della città un enorme fallo, ha un’origine antichissima che risale all’epoca Edo (1603-1867). Di questa particolarissima festa ne parla la community di internauti “We Love Tokyo”: tutto comincia molto tempo fa secondo  una antica credenza popolare il feticcio scaccerebbe i demoni.

SI PREGA PER PREVENIRE LE MALATTIE – Ogni primavera, viene celebrato il festival, la cui data varia di anno in anno. La cadenza della festa è variabile un po’ come accade per la nostra Pasqua. Di solito il “Kanamara Matsuri” capita di domenica. «Il Matsuri – continua la community – ha le sue radici nell’epoca Edo. In questo momento storico le prostitute usavano recarsi al tempio per pregare sia per l’incremento dei loro guadagni, sia per prevenire le malattie veneree come la sifilide, che all’epoca era molto temuta. Oggi il principale motivo del festival è pregare per il concepimento di un figlio, mentre la preoccupazione per la sifilide è stata sostituita da quella per l’Aids».

DOLCIUMI DI FORMA FALLICA – La festa diventa anche spunto per campagne di prevenzione e raccolta fondi. L’evento attrae molta gente: giovani e anziani si ritrovano in piazza intorno a un fallo gigante. Le strade gremite sono contornate da bancarelle, che vendono ogni tipo di oggetto, dolciumi e cibarie a forma fallica.  Il culmine della festa avviene con la processione, presieduta da un prete shintoista, di cui è protagonista un grosso pene nero, che viene trasportato in giro per le strade della città sopra a un baldacchino.