POZZUOLI – Sono otto i giovani indicati dalla Caritas Diocesana di Pozzuoli che stanno partecipando al corso intensivo per “pizzaiuoli” offerto dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e da Mulino Caputo. Martedì 22 si è tenuta la prima lezione, mentre la presentazione è avvenuta venerdì 25 con la presenza di Sergio Miccù, presidente dell’Apn, Antimo Caputo dall’omonimo Mulino napoletano, il diacono Alberto Iannone, direttore della Caritas Diocesana di Pozzuoli e Mario Viglietti, animatore del Progetto Policoro Diocesano. Il corso intensivo, che si svolge nella sede dell’Apn di Poggioreale, durerà in totale venti giorni e impegnerà gli allievi per tutta la giornata. Le esercitazioni pratiche sono seguite dal maestro pizzaiuolo Vincenzo Pellone e una volta a settimana ci saranno incontri teorici basati su alimentazione, merceologia e chimica.

IL PROGETTO – Il corso è finalizzato alla preparazione di pizzaioli che saranno già in grado, dopo il periodo di stage, di lavorare in pizzerie con una bassa produzione. I ragazzi stanno imparando la preparazione della pizza al forno a legna come prevede la tradizione napoletana, tutelata dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità. Allo stesso tempo impareranno ad elaborare la pizza per celiaci e la preparazione della pizza con forno elettrico. Il corso è stato possibile grazie allo sponsor Mulino Caputo e la disponibilità dell’Apn