NAPOLI – “Giungono notizie alla presidenza della Regione di scuole che avrebbero invitato i propri studenti ad effettuare ricerche presso biblioteche, monumenti o luoghi culturali del territorio. Questa pratica va evidentemente sospesa, in quanto in contrasto con le finalità delle ordinanze ministeriali e regionali che si propongono di limitare il più possibile la mobilità delle persone. È un sacrificio che si richiede a tutti noi, considerando la salute un bene primario.” È quanto fa sapere l’assessore regionale all’istruzione Lucia Fortini attraverso la propria pagina Facebook.