POZZUOLI – Prende il via domani mattina la campagna vaccinale per il Covid-19 nei quattro ospedali dell’ASL Napoli 2 Nord a Ischia, Pozzuoli, Giugliano e Frattamaggiore. Questa prima fase della vaccinazione sarà dedicata al personale in servizio presso le strutture sanitarie presenti sul territorio dell’ASL Napoli 2 Nord. In particolare, la priorità dell’Azienda è garantire la sicurezza del personale impegnato nelle aree a maggior rischio contagio. Nella prima giornata saranno vaccinate circa 300 persone, tra i vaccinati vi saranno simbolicamente alcuni degli operatori impegnati in aree particolarmente a rischio: servizi di emergenza, reparti Covid, operatori del 118, operatori delle Unità Speciali USCA.

I VACCINI – I centri vaccinali sono stati ricavati nell’ambito delle strutture ospedaliere, come indicato dalle direttive ministeriali e sono stati strutturati in modo da permettere il completamento delle vaccinazioni per il personale sanitario in poche settimane. Al Rizzoli di Ischia verranno utilizzati due ambulatori collocati presso la zona di accesso dell’ospedale; al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli sono stati svuotati gli uffici della Direzione Sanitaria e sono stati allestiti sette ambulatori; al San Giuliano di Giugliano, sono stati trasferiti alcuni ambulatori del Distretto collegati con l’ospedale ed è stato organizzato il centro vaccinale con cinque ambulatori, mentre al San Giovanni di Dio di Frattamaggiore è stata rimandata la ristrutturazione del reparto di ortopedia e si è provveduto a riallestire lo spazio con cinque ambulatori.

I PRIMI VACCINATI – nei quattro ospedali saranno simbolicamente: a Pozzuoli Carmen Katty Napolitano, Medico di 29 anni in servizio presso le Unità Speciali USCA; a Ischia Viviana Pisano, medico pneumologo di 42 anni presso il Pronto soccorso di Ischia; a Giugliano Marianna Esposito, coordinatrice infermiera di 49 anni presso il San Giuliano; a Frattamaggiore Anna Ponticelli, OSS di 29 anni presso la medicina del PO Frattamaggiore