POZZUOLI/VILLARICCA – I finanzieri del comando provinciale napoli hanno sottoposto a sequestro una piantagione di canapa indiana allestita in un terreno agricolo ubicato alla periferia del comune di Villaricca. In particolare, a seguito di un’autonoma attività infoinvestigativa, i militari del gruppo di Pozzuoli hanno scoperto 37 piante, forti e rigogliose oltre il metro di altezza, abilmente occultate e coltivate in una piccola zona all’interno di un vasto appezzamento di terreno del predetto comune partenopeo. Colto in flagranza di reato, il responsabile, un cittadino italiano di 33 anni, ha tentato di giustificarsi sostenendo che le piante fossero del tipo “canapa light”. Le analisi di laboratorio, effettuate nell’immediatezza dell’intervento, hanno però consentito di accertare che la percentuale di principio attivo contenuta negli arbusti di canapa era ben il doppio del limite consentito dalla legge. Al termine dell’operazione, le fiamme gialle hanno sequestrato le 37 piante e ben 169.888 semi della varietà “tisza”, mentre il responsabile è stato arrestato in flagranza di reato per coltivazione di sostanze stupefacenti.