POZZUOLI – A partire da domani, al Rione Terra, partirà la programmazione de “Il Cinema all’aperto – Arena puteolana 2020″. Gli eventi cinematografici, che si terranno tutte le sere alle 21, sono stati concessi grazie al progetto «Phlegreando», approvato in giunta comunale e finanziato dalla Città Metropolitana. Il capitale a disposizione è di 100mila euro. I film di questo mese (luglio 2020) sono quelli trasmessi durante l’anno: si alternano prodotti italiani e stranieri, ma non appartenenti alla storia cinematografica puteolana. Nessun omaggio, ad esempio, a stelle flegree internazionali come Sophia Loren, né film girati a Pozzuoli di recente come: Ultras di Francesco Lettieri, Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino (regista puteolano premiato al Festival di Venezia), Vita segreta di Maria Capasso di Salvatore Piscicelli (scena centrale del dramma girata proprio al Rione Terra). Oppure, capolavori che hanno fatto la storia del cinema italiano come Viaggio in Italia del regista neorealista Roberto Rossellini, in cui la diva Ingrid Bergman negli anni ’50 visita la Solfatara con le sue effervescenze sulfuree, e la grotta della Sibilla a Cuma. Un’occasione mancata per discutere di cinema, mostrando al meglio il nostro territorio come bellezza turistica.

I CINEMA ALL’APERTO ITALIANI – Peccato che le serate si svolgeranno solamente attraverso la visione asettica del film, senza che ci sia una gestione culturale con dibattito, come avviene nelle piazze dei cinema all’aperto di Roma e Bologna. Esperimenti che hanno riempito le platee di cinefili e non solo, facendo accorrere turisti e star mondiali. Penso alle incantevoli rassegne, svolte nel corso di questi anni, come: Il Cinema in Piazza, evento gestito dalla gioventù de I Ragazzi del Cinema America, studenti appassionati di cinema, spinti da forza e determinazione; oppure le istallazioni ciclopiche in Piazza Maggiore a Bologna di Sotto le stelle del cinema, kermesse organizzata dalla Cineteca di Bologna e patrocinata dall’omonimo comune. Tutti eventi gratuiti al pubblico ed accessibili a chiunque. Nella Città Eterna, poche settimane fa, oltre a tanti ospiti importanti appartenenti al mondo cinematografico, all’inaugurazione era presente il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, mentre nella città bolognese nel corso dei decenni son venuti, per compiere delle masterclass, maestri dal calibro di: Martin Scorsese, Francis Ford Coppola e Oliver Stone, solo per citarne alcuni. Dobbiamo ringraziare la Cineteca, anche, per i recenti restauri di moltissimi capolavori cinematografici italiani, premiati sovente alla rassegna Venezia Classici.

COMPETITORS FLEGREI – L’Arena puteolana inizierà in ritardo rispetto agli altri competitors flegrei. All’Exbase – Arena Modernissima il cinema sotto le stelle è iniziato già il 26 giugno scorso, invece il lido Nabilah ha puntato su una proposta pop e cult con classici della filmografia e ha avviato il progetto giovedì 18 giugno con la pellicola Pretty Woman. Anche il cinema allestito al Rione Terra non è gratuito, ma si pagherà regolarmente il biglietto. Quindi, la kermesse organizzata sulla Rocca poteva essere avviata prima, creando maggior offerta al pubblico, visto che solo ad agosto si avrà una programmazione mensile integrale. Si poteva creare, inoltre, maggior aggregazione attraverso un cineforum pubblico con ospiti di rilievo e dibattito, come avviene nelle altre location italiane. Pozzuoli, se vuole puntare ad un cineturismo intrigante e competitivo, deve osservare le altre realtà territoriali, diventando non il «centro della movida», bensì una città con alto potenziale turistico. Come sarà il nostro futuro?