ISCHIA E PROCIDA – Oltre 30 persone sono state denunciate dai carabinieri per aver locato abusivamente le proprie abitazioni, convertendole in strutture ricettive e omettendo di comunicare all’autorità di p.s. le generalità degli ospiti. Tra queste, la proprietaria di una villa di Ischia che aveva adattato 5 camere della struttura a mini appartamenti, fittandoli in formula Bed & Breakfast con tanto di pubblicità sui principali siti di annunci online. Ed è proprio grazie al web che i carabinieri sono riusciti a contrastare un fenomeno che ogni anno colpisce l’isola. Pubblicizzate indiscriminatamente sui siti di annunci online e sui social, le abitazioni riconvertite per la stagione estiva in mini-residence e improvvisati hotel, sono state facilmente rintracciate e i loro proprietari denunciati.