ISCHIA E PROCIDA – La ripresa del turismo ha nuovamente riempito le strutture ricettive della penisola. Ischia e Procida non fanno eccezione e quando la domanda aumenta, l’offerta deve crescere. Come fare, dunque, quando hotel, villaggi e b&b sono saturi. Semplice. Si fitta la propria abitazione, garantendo posti letto senza alcuna autorizzazione ma con guadagni stellari.
I carabinieri della compagnia ischitana monitorano il fenomeno degli affitti abusivi tutto l’anno ma è d’estate che i casi si moltiplicano.

LE DENUNCE – Un 85enne è stato denunciato per aver improvvisato un b&b completo di 3 camere, tutto in nero. Grane giudiziarie anche per una donna del ’46: aveva convertito per la stagione estiva una sua proprietà in affittacamere. Sei gli ambienti ottenuti, tutti occupati dai turisti al momento del controllo. Stessa sorte per altre 3 persone, proprietarie di altrettanti appartamenti riadattati per accogliere la massa di turisti che nei 3 mesi più caldi dell’anno inondano le isole dell’arcipelago napoletano. Durante il servizio sono stati controllati 33 appartamenti e 79 ospiti.