carabinieriCAMPI FLEGREI – Controlli a tappeto dei carabinieri nell’intera zona flegrea. I militari – agli ordini del comandante della Compagnia di Pozzuoli, capitano Elio Norino, hanno svolto nel week end appena trascorso uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa, con perquisizioni e controlli di pregiudicati della zona. Insieme ad Angelo Gaudino, 29enne di Pozzuoli, raggiunto da un’ordinanza di carcerazione per cumulo di pene (seguirà articolo di approfondimento) è stato arrestato A.I., 45 anni, residente a Pozzuoli, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari (nell’ambito di un procedimento penale per maltrattamenti in famiglia) emessa dal Gip di Napoli in aggravamento del divieto di avvicinamento alla ex moglie, dopo ripetute inosservanze. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari.

I DENUNCIATI – Mentre sono stati denunciati per ricettazione un 45enne di Pianura sorpreso su via Pietrarse in sella a uno scooter honda rubato il 19 novembre del 2014 a Pianura. Il veicolo è stato restituito al proprietario. Per violazione agli obblighi imposti con la libertà vigilata, un 41enne di Pozzuoli è stato denunciato perchè sorpreso su via Del Mare a Licola in compagnia di un pregiudicato, nonostante fosse sottoposto al divieto di frequentarli. Infine per furto di energia elettrica, una 49enne di Pozzuoli titolare di un bar di Monterusciello: nel suo esercizio pubblico è stato trovato il misuratore di energia elettrica manomesso, per registrare consumi inferiori.

DROGA E SEQUESTRI – Durante i controlli 2 giovani della zona sono stati trovati in possesso di droghe leggere venendo segnalati alla Prefettura quali consumatori di stupefacenti. Inoltre sono state contestate 27 violazioni al codice della strada, 4 delle quali per guida di veicolo senza la copertura assicurativa con 5 veicoli sequestrati e sanzioni amministrative per complessivi 7mila euro. Infine insieme ai colleghi del nucleo ispettorato del lavoro di Napoli e con la collaborazione degli ispettori della direzione provinciale del lavoro di Napoli, è stato ispezionato un ristorante a Pozzuoli, su via Miliscola, la cui attività è stata sospesa, in quanto è stato accertato la presenza di 5 lavoratori a nero e 6 violazioni amministrative, con sanzioni pecuniarie per complessivi 17mila euro.