di Angelo Greco

La Puteolana 1902
La Puteolana 1902

POZZUOLI – Dopo la tempesta causata dalle dimissioni congiunte del presidente Simeoli e del ds Dell’Annunziata in casa Puteolana 1902 è tempo di rituffarsi nel campionato. Domenica a San Giorgio a Cremano in casa della Mariano Keller c’è un altro match fondamentale per continuare a sperare nella salvezza. Gli uomini di Potenza dopo il tonfo interno contro il Manfredonia cercano punti alla speranza contro i napoletani che sono sempre squadra quadrata ed ostica.

 

DUBBI IN ATTACCO – Al Mellino sulla collina dei Camaldoli Potenza ha provato a tenere i calciatori lontani dalle tensioni societarie di questi giorni, anche se è stato un compito oltremodo arduo. Certa l’assenza di Salvati per squalifica, Potenza dovrebbe affidarsi al duo Russo – Signore al centro della difesa mentre sugli esterni dovrebbero essere Carezza e D’Ascia, scontato il duo centrale di centrocampo Visciano – Loiacono come sempre è la linea avanzata a dare i maggiori pensieri al coach. Pastore, Manco, Siciliano, Napolitano, Foggia e Pignalosa si giocano tre maglie, mentre per la quarta sono in ballottaggio D’Auria e Fioretti. Alla fine è possibile che Potenza provi a dare una chance a Pignalosa dal primo minuto assieme a Pastore e Siciliano, ma sono tanti i pensieri nella testa del mister napoletano.

 

L’INCERTEZZA SOCIETARIA – Vincere è un imperativo assoluto per i granata che in caso di sconfitta ma anche solo di pareggio potrebbero vedere scappare via Manfredonia e Real Vico che consoliderebbero il vantaggio facendo diventare già i play out un miraggio per i granata. In queste ultime settimane però la squadra di Potenza sta combattendo non solo sul lato sportivo ma anche sul lato societario. Tutti questi scossoni fanno male all’ambiente e l’insicurezza si sta inevitabilmente ripercuotendo sul campo. La speranza per i colori granata è che già da domenica sia solo il campo a parlare.