CALCIO – È alle porte la terza giornata dei campionati di Promozione ed Eccellenza che vede impegnate le 5 flegree. Nel massimo campionato regionale big match ad Afragola dove la Puteolana 1902 affronta il primo vero incontro al vertice dell’anno. Il Monte di Procida ospita il Giugliano fresco della vittoria nel recupero. In promozione gara interna per Rione Terra che ospita lo Stasia. Giocano fuori invece Puteolana 1909, ospite dell’Afro Napoli, e il Quartograd a Vico Equense.

PUTEOLANA 1902 – Big match al Moccia di Afragola tra 2 delle maggiori contendenti alla vittoria finale del campionato. I granata arrivano al match di Afragola dopo la sofferta ma convincente vittoria interna contro la Maddalonese. Una convincente prestazione al Moccia consacrerebbe la truppa di Marino come protagonista assoluta del torneo. Appuntamento domenica 24 alle 11 ad Afragola.

MONTE DI PROCIDA – Dopo la cocente sconfitta di San Giorgio il Monte di Procida ospita sabato alle 15.30 l’ambizioso Giugliano. Gara delicata per la banda di Mazziotti che vuole trovare i primi 3 punti della stagione e la prima rete in campionato.

RIONE TERRA – Il Rione Terra cerca il terzo risultato utile consecutivo domenica mattina contro lo Stasia al Vezzuto Marasco di Monte di Procida. La squadra allenata da mister De Girolamo può arrivare a quota 7 in classifica contro un avversario in difficoltà in questo inizio di stagione. Calcio d’inizio ore 10.30.

QUARTOGRAD – Dopo la sconfitta nel derby contro il Rione Terra il Quartograd domani pomeriggio (sabato 23 settembre) cerca il riscatto in casa del Vico Equense che ha ottenuto 4 punti nelle prime 2 gare. Esame per i quartesi che vogliono dimostrare che  vogliono dimostrare che la sconfitta nel derby è solo un inciampo di percorso.

PUTEOLANA 1909 – Ancora una big per la “909” che sabato va a far visita alla corazzata Afro Napoli. Gara complicata per i granata che però potranno contare sull’apporto, anche a gara in corsa, dei nuovi arrivati, bomber Mazzeo su tutti. Calcio d’inizio alle 15.30 al Vallefuoco di Mugnano.