POZZUOLI – Si, sembra proprio di averla intravista, sembra quasi essere lei. Controlliamo meglio: gioco nello stretto, difesa rocciosa, maggiori slanci verticali e una salita del pallone assai più rapida dalla terza alla prima linea. Undici uomini che sanno occupare il campo, correre e interagire sacrificandosi. Squadra che sa pressare e contrarsi se necessario, con una linea difensiva nel complesso responsabile nell’ampiezza e nella profondità, garantendosi reciprocamente la copertura. Benvenuto a Mister Ciaramella, bentornata Puteolana.

VOGLIA DI VINCERE – Allo stadio “Città degli Ulivi” in campo il recupero infrasettimanale della 12ª giornata del girone H di Serie D tra Bitonto e Puteolana 1902, gara che avrebbe dovuto disputarsi lo scorso 17 gennaio e rinviata a causa delle positività al Covid-19 nella compagine pugliese. Neroverdi in grandissima forma alla ricerca del tris, la terza vittoria consecutiva dopo quelle di Gravina e Nardò, così come annunciato dai due protagonisti Taurino e Zaccaria nella conferenza pregara: “Il tempo ormai non è tanto per preparare le partite, ma andiamo avanti con inerzia e senza guardare troppo la classifica. Una svolta di gruppo? Ci siamo spesso confrontati sulle problematiche esistente e d’insieme, allenamento dopo allenamento ci stiamo tirando fuori dalla difficoltà. Domani affronteremo una Puteolana che ha buoni valori e cercherà di risollevarsi dai bassifondi della classifica, dunque servirà il giusto approccio”. Granata che sottotraccia ripercorrono le note positive di fasi di gioco gradevoli e propositive mostrate questa Domenica in casa contro il Real Aversa.

IL MATCH – Pronti via e Catinali trova Celiento al limite dell’area neroverde, buono il controllo della punta granata che si gira e col sinistro prova la conclusione ma trova l’opposizione della difesa avversaria. Ci prova quindi Scalzone ma col destro manda alto. Il giropalla della Puteolana mette in crisi la retroguardia pugliese che non riesce a prendere le misure granata. Al 5’ minuto però è il Bitonto a rendersi pericoloso: Lattanzio approfitta di un errore del centrale Riccio ma il suo assist è impreciso ed interviene tempestivamente Catinali. Dopo un buon inizio granata si intravedono i neroverdi che sfruttano le progressioni del funambolo Taurino; il fantasista pugliese, notevole colpo estivo neroverde, mette in crisi la retroguardia ciaramelliana. Sua l’azione al 12’ sulla sinistra, penetra in area e serve una palla al bacio per Palazzo, quest’ultimo per un soffio non trova Lattanzio a pochi passi dalla porta ma decisivo è l’intervento di Armeno. Al 24’ Celiento trova con un lancio di alta scuola Celiento, lanciandolo in area pugliese, l’esterno granata ci prova a volo ma il suo sinistro trova pronta la reazione dell’estremo difensore Figliola; sulla respinta è lesto Festa ad avventarsi sulla sfera anticipando Passaro costringendo quest’ultimo al fallo da rigore. Dagli undici metri si presenta Scalzone ma si lascia incantare da Figliola, che è bravo prima a raggiungere la sfera calciata di piatto alla sua sinistra e poi ad avventarsi sulla successivo tap in della punta flegrea. I Neroverdi reagiscono rinvigoriti dal pericolo scampato ma la Puteolana reagisce con una difesa solida e attenta

LA RIPRESA – I secondi 45 minuti incorniciano la perfetta prestazione dell’estremo difensore granata Romano. Al 49′ Palazzo che pesca Biason in area, il centrocampista calcia a volo ma Romano di piede salva la Puteolana. Pochi minuti dopo è ancora il numero 1 flegreo a mettersi in luce su Lattanzio: cross di Biason e testa della punta centrale bitontina: miracolo del portiere flegreo. L’estremo difensore si ripete poco dopo su conclusione di Palazzo: la punta pugliese è servita da Lattanzio e di sforbiciata conclude a rete ma di riflesso Romano si candida a protagonista assoluto della gara. Probabilmente bel momento peggiore per gli uomini di Ciaramella, arriva il goal che segna la gara: cross dalla destra di Riccio e Romeo, appena entrato al posto di un deluso Scalzone, con un piatto preciso sul primo palo beffa Figliola depositando la palla in rete. Da quel momento la Puteolana controlla agevolmente la gara, gli uomini di Ragno cercano timidamente di replicare, ma i granata appaiono decisi e attenti respingendo agevolmente le incursioni di Taurino e i suoi. Fino al triplice fischio finale che regala ai granata la seconda vittoria stagionale su un campo decisamente ostico.

TABELLINO

BITONTO-PUTEOLANA 1902 0-1 (0-0)

BITONTO : Figliola 99, Di Modugno 01, Passaro 02, Capece, Petta, Colella, Palazzo, Biason, Lattanzio, Taurino, Zaccaria 00.
A disposizione: Zinfolillo 00, Milani 00, Colella 02, Di Cecco, Piarulli 01, Mariani 02, Caruso 00, Evangelista 02, Montinaro.
Allenatore: Nicola Ragno

PUTEOLANA 1902 : Romano 02, Caiazzo 00 (60′ Sardo), Armeno, Catinali (72′ Fontanarosa), Nikolopoulos (50′ Della Monica), Riccio, Festa 99, Fibiano 01, Scalzone (60′ Romeo 01), Ruggiero (50′ Lauria), Celiento.
A disposizione: De Lucia 99, Palumbo, De Marco 99, Delli Curti 02.
Allenatore: Andrea Ciaramella

ARBITRO: Gerardo Simone Caruso (Viterbo)
ASSISTENTI: Marco D’Ottavio (Roma) – Daniele Tasciotti (Latina)
AMMONITI: Celiento, Nikolopoulos, Taurino, Armeno
MARCATORI: 67′ Romeo
NOTE: 25′ rigore sbagliato da Scalzone (parata di Figliola)
RECUPERO: 2′ p.t. – 4′ s.t.