La "909" vince la seconda gara dell'anno tra le mura amiche

POZZUOLI – La Puteolana 1909 prima domina la gara poi rischia di rovinare tutto sul più bello, ma con il Mari comunque ottiene una vittoria importantissima per la lotta per non retrocedere. In vantaggio 3 – 0, e con la quarta rete sfiorate in diverse occasione i granata di Gargiulo rischiano di farsi rimontare da un Mari che ha avuto il merito di crederci anche quando era in balia dell’avversario.

 

LA GARA – Gara subito in discesa per la “909”, che dopo 5′ passa con rigore procurato e trasformato da Vezzoli. La Puteolana è padrona del campo, i tre centrocampisti, Vezzoli, Baldares (al’esordio oggi) e il ’96 Cavaliere fanno ciò che vogliono alimentando bene il gioco sulle fasce, dove imperversano Scarparo e Gritti da un lato e Del Giudice dall’altro. Al 33′, dopo che Riccio Scherma e Scarparo hanno più volte sfiorato il 2 – 0, arriva il meritato raddoppio granata. Splendida combinazione Gritti, Riccio, Scarparo con il 7 che da centro aerea trafigge l’incolpevole Borrelli. Al 44′ arriva anche il terzo gol su una ripartenza, Scherma indovina un sinistro all’incrocio dei pali per il suo primo gol tra i “grandi” che certo non dimenticherà presto. Il primo tempo finisce 3 – 0 con una sola squadra che pare poter dilagare ancora. Il canovaccio del match pare non cambiare nella ripresa. Addirittura i granata sono ancora più spumeggianti che nella prima frazione, collezionando palle gol su palle gol. I pericoli maggiori vengono dalla fascia di competenza di Scarparo che fa ammattire gli avversari di turno. La più grande occasione è sui piedi di Scherma che a 50 cm dalla linea di porta manda alto a portiere battuto. Borrelli poi è superbo su un piazzato di Vezzoli.

 

 

FINALE AL CARDIOPALMA – Quando la goleada pare essere nell’area ecco l’1 – 3 che riapre il match. Amoroso è abile a sfruttare un assist acrobatico di un compagno dalla sinistra siamo 77′ e la gara si riapre. I granata vengono colpiti dalla paura di non vincere ed i vesuviani prendono campo ed all’85’ ecco che arriva il 2 – 3, ancora di testa, ancora grazie ad un cross proveniente dalla sinistra e ancora ad opera di un neo entrato, Ruggero. Gli ultimi minuti sono una sofferenza per i granata che però portano a casa tre pronti oltremodo preziosi per la classifica ed il morale.

 

TABELLINO

Puteolana 1909: Compagnone, Gritti, Vezzoli, Luongo (75′ Ceci), Tizzano, Scarparo, Baldares, Riccio (65′ Mele), Cavaliere  (81′ Della Monica), Scherma. Panchina: De Vito, Del Giudice D., Gallo, Loffredo. All. Gargiulo

Mari: Borrelli, De Biase (61′ Amoroso), Valenzana, Musella, Nettuno, D’Ambrosio (55′ Punzo), Battaglia, Imperato  (50′ Ruggiero), Borrelli, Cardinali, Vitiello. Panchina: Fratellanza, Cozzolino, Terracciano, Di Lorenzo. All. Principe

Reti. 5′ Vezzoli (P) (rig), 33′ Scarparo (P), 44′ Scherma (P), 77′ Amoroso (M), 85 Ruggiero (M)

Arbitro: Di Capua (Nola), Assistenti: Montagnini e Camillo

Note: ammoniti: Gritti (P), Musella e Nettuno Mari