BACOLI – Nel primo turno dei playoff all’interno del Girone C di Promozione si affrontano le due squadre che hanno gioito contemporaneamente nell’ultima giornata di campionato per la conquista degli spareggi, ma stavolta per una delle due la corsa è destinata a concludersi. Al Rione Terra basta anche il pari nei 120 minuti per aggiudicarsi il passaggio del turno, ma la rete al 65′ di Lucignano sventa questa ipotesi, condannando quindi l’Oratorio Don Guanella Scampia all’eliminazione. In virtù della possibilità del doppio risultato in favore dei flegrei, è l’Oratorio Don Guanella a occupare la metà campo avversaria nelle prima battute, ma il Rione Terra è attento e rischia di pungere più volte sui capovolgimenti di fronte.

LA CRONACA – Come all’8′, quando Scherillo lavora bene un pallone a destra e cambia gioco per l’inserimento di Lucignano, che controlla elegantemente con l’esterno destro e viene chiuso al momento del tiro a botta sicura da un difensore. Gli ospiti si fanno vedere soprattutto da fuori area, con una conclusione alta al 14′ di Buonaurio e soprattutto al 17′ con un tiro di controbalzo da fuori area sul quale deve compiere uno spettacolare intervento Navarra. Cinque minuti dopo è pericolosissimo Cirino dopo aver beneficiato di una sponda da corner e aver impattato al volo la sfera all’altezza del secondo palo, ma il suo tiro finisce alto.Nella ripresa è un Rione Terra agguerrito quello che scende in campo, anche grazie ai cambi di mister Monaco, e dopo soli tre minuti sfiora la rete con Lucignano che approfitta di uno scivolone avversario, ma anziché tirare serve l’assist a Marasco che viene contrastato. Al 65′ invece lo stesso Lucignano è molto più freddo, quando un’imbucata geniale di Carandente lo mette davanti al portiere e l’attaccante è chirurgico a trovare l’angolino. Il Rione Terra continua la spinta e va vicino a chiuderla nel recupero, quando prima Carandente serve Marasco che tenta senza fortuna un lob sul portiere, e poi i due si scambiano i ruoli: pochi secondi dopo infatti è Carandente a presentarsi davanti a Monteleone, lo dribbla ma il suo tiro a botta sicura viene salvato da un difensore. Gli ospiti ormai anche in 10 per l’espulsione di Grella non riescono tuttavia a imbastire una reazione e Navarra resta inoperoso come in tutta la ripresa. Il Rione Terra avanza al prossimo turno.

COMMENTO – Soddisfatto della prestazione e dell’ennesima impresa il presidente Sergio Di Bonito, che ha parlato di “sogno che continua” ma tranquillizzando l’ambiente: “Continuiamo sulle ali dell’entusiasmo ma senza porci alcun limite. Sappiamo di aver già fatto la storia di questa società, ma vogliamo continuare a scriverla con la massima serenità, conoscendo i nostri valori tecnici e umani e, se possibile, regalando emozioni a tutti coloro che ci guardano così come abbiamo fatto oggi”.