di Angelo Greco

La rete del folletto Manco
La rete del folletto Manco

POZZUOLI – Dall’inferno al paradiso in pochi minuti. La Puteolana è salva, si resta in serie D, ma quanta sofferenza davanti a 2500 tifosi accorsi al Conte..Serve un gol di Manco allo scadere del primo tempo supplementare per aggiudicarsi la salvezza, dopo che appena 10 minuti prima il Real Metapontino aveva lanciato nel baratro retrocessione i “Diavoli Rossi”.

 

I PRIMI NOVANTA MINUTI – La gara al Conte racchiude le emozioni tutte nei supplementari ai quali si arriva dopo 90′ di scarsi intensità durante i quali il Metapontino, specie nella prima frazione, si è fatto preferire ad una Puteolana 1902 abulica è più impaurita di prenderle che vogliosa di fare gioco. Due grandi occasioni per gli ospiti che prima colpiscono una traversa con De Tommaso su calcio piazzato e poi con Despucches che è miracoloso su un perfido diagonale dell’ottimo Di Gennaro. Nella ripresa la Puteolana rinuncia a giocare ma gli avversari in verde non sono quasi mai pericolosi fatta eccezione per qualche traversone insidioso sventato con affanno dalla difesa granata. Si va ai supplementari, anche se ai punti avrebbe forse vinto il Metapontino.

 

IL FINALE ROCAMBOLESCO – La Puteolana è praticamente retrocessa quando al 7′ del primo tempo supplementare capitola grazie ad una indecisione di Signore e Salvati che fa involare De Tammaso lesto a superare Despucches con un perfetto pallonetto. Granata tramortiti ma Siciliano, entrato al posto di un abulico Pignalosa, prova a spronare i suoi con qualche guizzo. Proprio su uno spunto del fantasista nasce al 105′ il corner che regala il pareggio salvezza ai granata. Manco è lestissimo ad incornare sul primo palo e battere il portiere ospite. Sull’esultanza Manco si becca il doppio giallo e lascia i suoi in 10 per gli ultimi 15′. Il secondo supplementare è solo un lasso di tempo che divide i granata dalla festa finale, il Metapontino è tramortito e non accenna ad una reazione, mentre i granata sfiorano due volte il gol sicurezza con Foggia. Finisce 1 – 1, per la festa dei 2500 del Conte.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]