di Antonio Carnevale

Salvatore Ginestra, capitano del Rione Terra

POZZUOLI – Altra giornata, altra prova da superare per il Rione Terra che battaglia per uscire dalla zona playout. I ragazzi di mister Perna, domenica ore 11 al “Conte”, se la dovranno vedere col Barano. Si prospetta una sfida affascinante ma al tempo stesso difficile: gli isolani, allenati da mister Dinolfo, occupano il quinto posto in graduatoria e sono tra le formazioni più interessanti del torneo. All’andata fu illusorio il gol di Ginestra; il Barano poi nella ripresa ribaltò la situazione con le reti di Borrelli, Mattera e Farina, anche domenica osservati speciali. Ma il Rione Terra di oggi non lascia nulla di intentato, ora che le motivazioni sono forti e che l’obiettivo salvezza(senza playout) è lì, alla portata.

 
DE LUCA OUT – I puteolani, purtroppo, non si presentano all’appuntamento al massimo delle loro forze ma ciò non deve essere un alibi: certa l’assenza del ’95 De Luca, risentimento al flessore della coscia destra, al suo pronto Casolare. In forse anche Ginestra, alle prese con una distorsione alla caviglia rimediata in allenamento. Lo staff del Dott. Di Bonito è incessantemente al lavoro per rimettere in sesto il “10” azzurro. Il capitano vuole esserci: «In virtù di ciò vorrei ringraziare il Dott. Di Bonito e il suo staff (Antonio D’ Oriano e Giovanni Scotto) per quello che stanno facendo per me. Penso di recuperare per domenica, sono ottimista.- la “bandiera” del Rione Terra, prosegue poi sulla partita di domenica – Il Barano è una signora squadra ma noi non siamo da meno. Il secondo tempo dell’ultima gara( da 2-0 a 2-2) dimostra che noi non molliamo niente. Giochiamo in casa, inoltre la classifica ci impone di giocare per vincere» Ginestra ha suonato la carica, il Barano è avvisato.