arzano-real-pozzARZANO – Che quella di Arzano non sarebbe stata una gara facile per il Real Pozzuoli era facile immaginarlo prima del calcio d’inizio. I padroni di casa del Friends Arzano, infatti, tra le mura amiche sono squadra praticamente imbattibile, con una sola partita persa in ben due campionati. Il Real, tuttavia, scende in campo con la massima determinazione per provare a superare tale avversario. D’Alicandro sorride e ritrova Natoli che viene schierato dal primo minuto nel quintetto iniziale. In campo, assieme a lui, scendono Ursomanno, Cacace e Atrio, tutti dinanzi a Del Giudice schierato tra i pali.

LA GARA – Pronti via ed il presentimento che la quarta giornata di campionato per il Real sarebbe stata nefasta lo si intuisce. Dopo solo un minuto di gioco, infatti, un rimpallo favorisce Mazzocchi che è bravo a crederci e superare Del Giudice. Il gol sembra un pugno rifilato in pieno volto ai calcettisti puteolani, i quali però sono buoni pugili, incassano il colpo e provano a rifarsi. Al minuto 4 è Ursomanno che sfrutta uno schema ma la sua conclusione lambisce il palo esterno. Il Real prova a farsi vedere anche con Atrio, ma la sua conclusione si spegne sul fondo. L’Arzano potrebbe far male, ma il Real chiude con attenzione i varchi e prova a ripartire. L’azione di Natoli al 12′ è bellissima. Il numero 12 va in fuga per la vittoria, o meglio per il gol, ma la sua cavalcata non diventa trionfante perché la conclusione esce di pochi centimetri fuori. Il Real, tra le cui file c’è anche l’esordio per Di Costanzo al minuto 15, sembra essere in palla. Il pari arriva, meritatamente, al minuto 16 con Atrio che raccoglie la sfera da Volpe e la deposita in rete. L’equilibrio dura però poco: al minuto 20′ Battaglia conclude a pochi passi dalla linea, Ursomanno prova a salvare con il petto ma la palla termina in rete. Nuovo vantaggio per i padroni di casa. Al 24′ i gialloblù hanno la ghiotta occasione di trovare il pari ma Daniele si lascia neutralizzare il tiro libero dall’esperto Iannone. L’appuntamento con il pari è rimandato a due minuti dopo. Cacace versione samba, dribbling ubriacante e conclusione potentissima che si stampa sotto la traversa. Gol fotocopia di quello in trasferta ad Ischia. Anzi quello odierno è perla ancora più bella per la gran velocità dell’esecuzione. Il tempo di ripartire ed il Real segna ancora: è Volpe a buttare in rete il pallone del 3 a 2. Al 29′ episodio chiave: fallo netto non fischiato per il Real che avrebbe potuto trovare il 4 a 2 dal tiro libero. Sulla ripartenza Battaglia fa esplodere il pubblico di casa. Inutili le proteste di Atrio, che a giusta ragione chiedeva il fallo, ma da queste guadagna solo un giallo che come vedremo più avanti peserà come un macigno. Siamo nell’extratime: l’arbitro concede il penalty ai gialloblù. Volpe è freddissimo e realizza. Tre a quattro all’intervallo, dopo i primi 30 minuti in cui il Real ha mostrato grande grinta e personalità. I leoni però sono squadra a doppia faccia.

LA RIPRESA – Nella ripresa, infatti, il lato bello visto nel primo tempo sparisce. L’Arzano entra in campo più cattivo e desideroso di vittoria. Dopo solo 120 secondi trova il pari ancora Mazzocchi. I viola attaccano ed ora riescono ad entrare più facilmente tra le maglie dei difensori gialloblù. Al minuto 10 è il bravissimo under De Rosa a trovare il gol che vale il nuovo vantaggio per gli ospiti. Il Real cerca ancora di rimontare, ma questa volta l’impresa ai gialloblù non riesce. I leoni dopo aver sfiorato il 5 a 5 vanno sotto per 6 a 4 con la rete di Savona. Dopo il danno la beffa: Atrio, per una scivolata sul pallone, vede sventolarsi la seconda ammonizione e guadagna anzitempo gli spogliatoi. Il Real si ritrova privo del suo condottiero, con due gol da rimontare. Al 25′ Ursomanno salva sulla linea con il petto. L’arbitro concede il penalty. Ennesimo errore grave del direttore di gara. Non sbaglia Battaglia. Nel finale arriva la rete per Savona che chiude definitivamente i giochi. Triplice fischio. Cade per la prima volta il Real su un campo dove cadranno in molti. Il Friends Arzano, squadra e società che ha accolto ottimamente gli ospiti e che ha evidenziato sportivamente la giornata no dell’arbitro, ottiene un trionfo meritato per quanto visto nel secondo tempo. Il Real deve crescere ancora e questa esperienza servirà per farlo. L’importante è non perdere mai: o si vince o si impara la lezione. In questo caso l’auspicio è che i gialloblù possano impararla. Martedì, in casa contro il Club Paradiso Acerra (calcio d’inizio ore 15:00), l’occasione giusta per rialzare subito la testa.

Friends Arzano 8-4 Real Pozzuoli

Friends Arzano: Iannone, Buglione, Telemaco, Pecorella, Rea, Mariano, Mazzocchi, Sapio, Battaglia, Periodo, Balsamo, Portanova, Savona, Curcione, De Rosa, Ianniello. All.: Mario Napolitano.

Real Pozzuoli: Ciotola, Del Giudice, R. Daniele, Orlando, Atrio, Prencipe, E. Daniele, Natoli, Di Costanzo, Volpe, Ursomanno, Cacace. All.: Luigi D’Alicandro.

Marcatori: 1′ p.t. Mazzocchi (FA), 16′ p.t. Atrio (RP), 20′ p.t. Battaglia (FA), 27′ p.t. Cacace (RP), 28′ p.t. Volpe (RP), 29′ p.t.Battaglia (FA), 30+ p.t. Volpe (r) (RP) – 2′ s.t. Mazzocchi (FA), 10′ s.t. De Rosa (FA), 14′ s.t. Savona (FA) 26′ s.t. Battaglia (r) (FA), 29′ s.t. Savona (FA).

Ammoniti: Sapio (FA); Atrio, Orlando (RP)

Espulsi: Atrio (RP)

Tiri Liberi: 0-1* p.t / 0-0 s.t

*= Fallito