cucciolo-di-meticcioNAPOLI – Un cucciolo di cane, nella serata di ieri, ha rischiato di morire investito da un’auto, se non fossero intervenuti a salvarlo gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania. I poliziotti, nel tardo pomeriggio di ieri, nel transitare in Via delle Repubbliche Marinare, strada che collega i quartieri San Giovanni a Teduccio e Barra, hanno notato sopraggiungere, a velocità sostenuta, un’auto di grossa cilindrata. L’attenzione dei poliziotti si concentrava sul fatto che il passeggero seduto posteriormente, dopo aver aperto il finestrino, lanciava in strada un sacchetto di plastica.

CANE LANCIATO DAL FINESTRINO – Il gesto incivile dell’automobilista, che faceva intendere di essersi disfatto di un sacchetto d’immondizia, stava per essere sanzionato dagli agenti che, loro malgrado, hanno dovuto astenersi nel farlo. La rinuncia, infatti, nel seguire gli occupanti dell’auto al fine di bloccarli, è stata dettata dal fatto che quel sacchetto sembrava essere animato ed, inoltre,era al centro della carreggiata di una strada ad alta densità di scorrimento, costituendo un serio pericolo per la circolazione degli automobilisti.

SALVATO – Gli agenti, infatti, sono scesi dall’auto, impedendo così, a due autovetture, di investirlo in pieno. Avvicinatisi al sacchetto, hanno scoperto che, al suo interno, vi era stato rinchiuso un cucciolo di meticcio. Il simpatico cucciolo, strappato a morte sicura, in pochi secondi ha visto mutare il proprio destino grazie ai poliziotti che, dopo averlo rifocillato, hanno approfittato nel farsi un selfie insieme, affidandolo alle cure dei sanitari del distretto Veterinario dell’Asl Napoli 1.