CALONE ANTONIOPOSILLIPO – Boss sorvegliato speciale “beccato” in compagnia di elemento di spicco di un altro clan finisce in carcere. I carabinieri della stazione di Posillipo hanno tratto in arresto Antonio Calone, 43 anni, residente in via Pascoli, ritenuto reggente dell’omonimo clan operante nella zona, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno a Napoli. I militari dell’arma lo hanno individuato nella corte di un condominio in via Pascoli: era insieme a un libero vigilato 70enne ritenuto un esponente di spicco del clan “Cimmino” operante al Vomero e di un 63enne di Villaricca. Calone è stato arrestato per inosservanza a prescrizioni della sorveglianza speciale ed è in attesa di rito direttissimo.