MELITO – Una distrazione che poteva trasformarsi in tragedia. Una bimba di un anno e mezzo è rimasta chiusa in casa a Melito. La piccola era da sola poiché la mamma era uscita per pochi minuti, dimenticando le chiavi nell’abitazione. La donna, appena si è accorta del fatto, anche tenendo conto che in cucina c’erano pentole sul fuoco che avrebbero iniziato a bruciare da lì a breve, ha subito chiesto l’intervento di carabinieri e dei vigili del fuoco. Sono intervenuti sul posto i militari della stazione di Mugnano.

IL SALVATAGGIO – Un giovane carabiniere, considerata la pericolosità della situazione e non udendo i lamenti della bimba, si è arrampicato fino alla finestra dell’abitazione al primo piano, a circa 5 metri da terra, ha forzato l’infisso ed è quindi riuscito ad entrare, traendo in salvo la piccola quando ormai il fumo aveva iniziato ad invadere la cucina. La bimba sta bene ed è stata affidata ai genitori.