poliziaBAGNOLI – Sono stati proprio i toni di voce molto accesi, di un gruppo di persone in strada,  che hanno attirato l’attenzione del poliziotto, al momento impegnato per un acquisto all’interno di un negozio, a far riconoscere tra questi Alessandro Giannelli. Sorvegliato Speciale della polizia di 37 anni, con obbligo di soggiorno, è stato notato in via Di Niso, angolo viale Campi Flegrei, da un agente del commissariato di polizia “Bagnoli”,  libero dal servizio, mentre era a bordo di uno scooter ed in compagnia di altri pregiudicati.

 

CON UN PREGIUDICATO – Mentre gli occupanti degli scooter, stavano per allontanarsi dal posto, sono stati intercettati da una pattuglia di agenti del commissariato di Bagnoli. Alla vista della polizia, i conducenti degli scooter hanno imboccato strade diverse, a tal punto, gli agenti hanno inseguito e bloccato, in via Beccadelli, angolo Via Nuova Agnano, il sorvegliato speciale in compagnia di un altro pregiudicato.

 

ARRESTATO E COLTO DA MALORE – Lo scooter, sul quale viaggiava Giannelli, è risultato già sottoposto a fermo amministrativo e, pertanto, sequestrato.  Il conducente, inoltre, è risultato privo di patente di guida, motivo per il quale è stato denunciato in stato di libertà. Giannelli, avendo violato più volte le prescrizioni della misura alla quale è sottoposto, è stato arrestato. L’uomo, però, giunto al Commissariato di Polizia, è stato colto da malore e condotto in ospedale per accertamenti. Stamane,  nel corso del rito per direttissima, sono stati chiesti i termini a difesa.