BACOLI – L’amministrazione comunale di Bacoli ha pubblicato una gara d’appalto per la progettazione definitiva esecutiva dei lavori e coordinamento della sicurezza dell’itinerario di collegamento circumlacuale dal Parco Vanvitelliano al Parco della Quarantena. In buona sostanza si tratta del progetto di completamento della pista ciclo-pedonale del Lago Fusaro, stavolta per il tratto che va dal Parco Vanvitelliano verso Cuma, fino al ricongiungimento col Parco della Quarantena. In mezzo l’intervento di riqualificazione delle Grotte dell’Acqua, un impianto termale, di origine borbonica, da dove sgorga acqua termale a 38 gradi di temperatura costante. Acqua che ha le stesse qualità organolettiche di quella di Casamicciola d’Ischia. Un progetto che la città di Bacoli attende da tanti anni per il quale parte l’avviso pubblico rivolto ai progettisti, per poi indire una successiva gara d’appalto per i lavori in esecuzione.

IL COMMENTO DEL SINDACO – «Stiamo per restituire alla città un nuovo sito archeologico – ha commentato con soddisfazione il sindaco Josi Gerardo Della Ragione – Una meraviglia, che arricchirà il patrimonio monumentale di Bacoli e dei Campi Flegrei. Sarà visitabile lungo la pista ciclabile che realizzeremo attorno il lago Fusaro. Lo apriremo ai bambini, ai turisti. È un progetto ambizioso. Ma abbiamo ottenuto i soldi dalla Regione Campania. Ora partiamo con la progettazione. E poi con i lavori. Un sogno diventa realtà. Ce la stiamo mettendo tutta. Sempre più. Sempre meglio. Insieme. Un passo alla volta».