Il sindaco Josi Gerardo Della Ragione

BACOLI – Cinque nuove diffide per la chiusura di ristoranti, pub e bar di Bacoli, i cui titolari da anni non pagano la Tari. La somma in totale supera i 180mila euro. Tra gli imprenditori c’è chi non paga dal 2017 o chi da solo deve somme pari a 56mila euro. A denunciarlo è il sindaco Josi Gerardo Della Ragione, che ‘bacchetta’ i morosi: «È inaccettabile. Soldi sottratti a lavori pubblici essenziali per una città ridotta in dissesto. E che noi abbiamo il dovere di difendere, con ogni energia. Senza sconti. Esorto chi non paga a venire in Municipio; c’è la possibilità di rateizzare il debito. Non possiamo più permettere che a Bacoli esistano imprenditori che fanno sacrifici pur di essere in regola con i tributi ed altri che pensano di farla franca». «Venite a pagare altrimenti vi chiudiamo – incalza il capo dell’esecutivo – . Insieme possiamo costruire un paese fatto di doveri e di diritti. Accoglieremo sempre chi vuole mettersi in regola, mentre continueremo con il pugno duro verso chi sottrae soldi alle famiglie di Bacoli».