BACOLI – Sono nove i provvedimenti di Divieto di accesso ai pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento emessi dal Questore di Napoli nei confronti di altrettanti soggetti tra i 16 e i 22 anni. Si tratta di giovani originari di Pozzuoli, Bacoli e Napoli, che lo scorso 12 giugno si sono resi responsabili di una rissa aggravata scoppiata all’interno e all’esterno di un bar in via Miliscola, a Bacoli. Due gruppi di ragazzi, in seguito ad un alterco nato per futili motivi, si scontrarono, colpendosi con caschi e catene in ferro. Uno di loro riportò ferite da arma da taglio. I Daspo, istruiti e predisposti dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura, prevedono il divieto, per un anno, di accedere ai pubblici esercizi e ai locali di pubblico trattenimento siti nel Comune di Bacoli, in particolare in via Miliscola, via Caracciolo, via Lido Miliscola, via Dragonara e via Lungolago, nonché il divieto di stazionamento nelle immediate vicinanze degli stessi dalle ore 22 alle 5.

LE INDAGINI – Lo scorso giugno, le forze dell’ordine – dopo aver visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza e raccolto testimonianze – riuscirono a identificare i partecipanti alla rissa. Il ‘corpo a corpo’, dinanzi agli occhi di passanti e automobilisti spaventati, finì anche in rete tramite un video pubblicato su Internet.