BACOLI – 385 kg. di botti nascosti in un capannone nella zona dello Scalandrone a Bacoli. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri della locale stazione che hanno denunciato un operaio di 32 anni ritenuto responsabile di detenzione e commercio abusivo di materiale esplodente. Durante la perquisizione in un capannone agricolo in via Cornelia dei Gracchi i militari hanno rinvenuto e sequestrato 385 kg. di materiale pirotecnico di quinta categoria pronto per la vendita illegale.