di Enzo Lucci

Il benzinaio-pusher è stato arrestato dai carabinieri
Il 25enne è stato arrestato dai carabinieri

BACOLI – Per i carabinieri poteva anche ucciderla visto che si era portato dietro anche una pistola. Per questo ieri sera, a Miseno, è stato fermato e denunciato un uomo di 25 anni per aver minacciato la sua ex fidanzata con un’arma da fuoco. Il 25enne non si rassegnava alla fine della relazione e così ha incominciato a tempestare la sua ex di messaggi sul telefonino, sperando di convincerla a ritornare sui propri passi chiedendole una seconda chance. A quanto pare senza fortuna.

 

FERMATO DOPO LE MINACCE – Ieri sera l’uomo, originario di Napoli, si è incontrato con la sua ex sul Faro di CapoMiseno. L’ennesimo tentativo di convincerla a tornare con lui non è andato a buon fine. A quel punto, accecato dalla rabbia, ha tirato fuori da una tasca una pistola e l’ha mostrata alla sua ex, minacciandola di morte. Poi si è allontanato ed è tornato a casa. Poco dopo gli agenti locale Stazione di Bacoli guidata dal Comandante Carmine Napolitano lo hanno fermato, recuperando anche l’arma. L’uomo è stato denunciato a piede libero alla Procura con le accuse di stalking e minacce.