BACOLI – Il Gruppo della Guardia di Finanza di Giugliano ha denunciato un 48enne autore di una truffa ai danni di un rivenditore di moto e biciclette di Bacoli e un 45enne titolare di una ditta del quartiere Scampia di Napoli per ricettazione, poiché stoccava nel proprio magazzino e rivendeva merce proveniente da truffe. In particolare, le indagini delle Fiamme Gialle della Tenenza di Baia hanno preso le mosse da una denuncia con la quale un rivenditore ha segnalato di aver subìto una truffa in ordine alla vendita di 4 bici elettriche, del valore complessivo di 4.400 euro. Le stesse erano state pagate mediante un assegno circolare, risultato successivamente clonato e non incassabile. Il successivo incrocio fra le risultanze delle interrogazioni delle banche dati in uso al Corpo, delle immagini di videosorveglianza del Comune di Pozzuoli e degli accertamenti anagrafici presso il Comune di Napoli hanno permesso di identificare sia il truffatore che il trasportatore che si era occupato del ritiro delle biciclette. Individuato anche il luogo di consegna dei mezzi, un magazzino sede di una ditta operante nel settore del commercio al dettaglio on line di prodotti vari.