di Gennaro Del Giudice

bacoli croce 1BACOLI – La decima edizione di Malazè non avrà il patrocinio morale del comune di Bacoli. L’amministrazione Della Ragione ha infatti negato agli organizzatori dell’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei (che andrà in scena dal 5 al 15 settembre) lo stesso patrocinio che invece è stato accordato dai comuni di Pozzuoli, Quarto, Monte di Procida, Procida, dalla Regione Campania, dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. A comunicare il diniego è stato l’assessore al Turismo e alla Cultura del comune di Bacoli, Gennaro Di Fraia, che il 30 luglio scorso in una lettera indirizzata al patron di Malazè, Rosario Mattera, ha scritto: “Pur essendo un’iniziativa dalle lodevoli finalità, prevede, per quanto concerne il nostro territorio, eventi a carattere di lucro che sono in contrasto con quanto stabilito dall’art.4 del Regolamento per la concessione del Patrocinio e l’utilizzo dello stemma della città di Bacoli”.

 

Rosario Mattera, organizzatore di Malazè
Rosario Mattera, organizzatore di Malazè

SCONCERTO – Motivazioni che hanno fatto storcere il naso e lasciato qualche perplessità tra gli addetti ai lavori considerate le analogie con la “festa della Birra” e la “Sagra del Mare” (eventi duranti i quali sono stati venduti i prodotti in mostra) che nelle settimane precedenti avevano ottenuto il patrocinio morale. Un fulmine a ciel sereno che ha spiazzato gli organizzatori della manifestazione che da 10 anni promuove le bellezze e le proposte turistico-culturali dei Campi Flegrei, che si sono visti costretti a cancellare da 15mila brochure il simbolo del comune di Bacoli. Una decisione che sembra andare in controtendenza con i principi di quella “Città flegrea” racchiusi nella “mission” della manifestazione, tanto in voga negli ultimi tempi e più volte rilanciata dallo stesso sindaco Della Ragione. «Oltre a negare il patrocinio morale l’amministrazione ha diffidato Malazè ad utilizzare il simbolo comunale. L’organizzazione aveva dato per scontato l’ok al patrocinio visto che in passato non si erano mai verificati problemi». “No comment” da parte del patron Rosario Mattera, che nei giorni scorsi aveva postato in rete le foto delle brochure dalle quali è stato cancellato il simbolo della città di Bacoli.

 

Josi Gerardo Della Ragione
Il sindaco Josi Gerardo Della Ragione

IL FASTIDIO – Sull’argomento nessuna dichiarazione dal sindaco Josi Gerardo Della Ragione e dall’assessore Gennaro Di Fraia, ma una nota dall’assessorato al Turismo e ai beni culturali: “Rappresentanti di Malazè vennero in Municipio per chiedere un finanziamento ed un patrocinio morale senza aver sostenuto tutta la procedura che occorre fare in questi casi. Respinta sia la richiesta di finanziamento (per ovvi motivi di bilancio), sia la richiesta di patrocinio morale poiché all’interno della rassegna sono contemplati eventi e manifestazioni a scopo lucroso, cioè a pagamento, con prezzi che vanno dai 5 ai 30 euro. Inoltre ha dato molto fastidio il fatto che abbiano stampato migliaia di brochure e cartoline con il logo del Comune di Bacoli ancor prima di espletare le varie richieste”.