GIUGLIANO – Nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, questa mattina è stata data esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due sottufficiali e un appuntato dell’Arma dei Carabinieri per i reati di falso ideologico, calunnia, detenzione e porto illegali di armi clandestine. Tra questi uno è di Quarto.

LE INDAGINI – Le articolate attività di indagini hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei destinatari della misura cautelare. In particolare, secondo l’ipotesi accusatoria, avvalorata dal GIP, gli stessi, nell’ambito di attività di servizio istituzionale, procedevano a porre in arresto un cittadino extracomunitario, accusato falsamente di detenere armi clandestine per finalità di terrorismo internazionale. Le attività hanno anche registrato il coordinamento con la Procura della Repubblica di Napoli. I tre sono stati sospesi dall’Arma e rinchiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.