POZZUOLI – «Una domanda per il vescovo Pascarella: quando avverrà la posa della prima pietra per la chiesa di Licola mare?». Il messaggio è scritto nero su bianco su uno striscione realizzato dalla comunità cattolica residente nel quartiere di Pozzuoli. Stamane alcuni attivisti si sono recati davanti alla sede della Diocesi per esprimere il proprio malcontento. Era febbraio 2019 quando il Consiglio Comunale di Pozzuoli approvò all’unanimità il progetto di realizzazione di un centro di aggregazione religioso e sociale a Licola Mare, con annesse attrezzature per il gioco e lo sport, su suolo della Regione Campania, di iniziativa della Curia Vescovile che ne avrebbe sopportato tutte le spese di realizzazione e gestione pluriennale.