POZZUOLI Non ce l’ha fatta Antonio Vanacore, ex calciatore della Puteolana e attuale allenatore in seconda della Cavese. E’ morto questo pomeriggio nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Frattamaggiore dove era ricoverato da circa due settimane dopo il peggioramento delle sue condizioni di salute causate dal covid. Vanacore, 45 anni, lascia due figli. Grande il cordoglio a Pozzuoli e Cava de’ Tirreni, due città oggi unite dal dolore per la sua scomparsa. E cordoglio anche nel mondo del calcio, dove aveva militato tra serie C e serie D.

LA CARRIERA – L’esordio da calciatore di Vanacore avvenne nel Rione Gescal di Pozzuoli. Da lì iniziò la carriera da terzino sinistro che lo ha visto indossare le maglie di Licata, Matera, Corigliano, Rossanese, Acri, Casertana, Benevento, Catanzaro, Juve Stabia, Marcianise, Potenza e Melfi. Ha allenato le giovanili del Napoli ed è stato il vice di Sasà Campilongo nelle sue esperienze alla Cavese.

I MESSAGGI – «La Cavese 1919 comunica con immenso dolore, la scomparsa del vice allenatore Antonio Vanacore. Alla sua famiglia l’abbraccio e la vicinanza della società, della squadra e di tutto il popolo Aquilotto. Ciao Antonio, uomo e professionista insostituibile» è il messaggio postato dalla Cavese Calcio 1919 sulla propria pagina Facebook. Cordoglio anche dalla Puteolana, squadra in cui Vanacore ha militato per una stagione «L’Asd Puteolana 1902 piange la scomparsa di mister Antonio Vanacore. La società si stringe nel dolore intorno alla famiglia. Riposa in Pace Antonio»