Immagine simbolo delle operaie costrette a lavorare in condizioni di sfruttamento

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
Una giornata da trascorrere con i cittadini, nella città, tra le bellezze del luogo per ricordare e omaggiare una storica data: l’8 marzo. Giornata internazionale della donna, in memoria delle conquiste sociali, politiche ed economiche ottenute dalle donne. A Pozzuoli ricco il calendario di eventi per una sola ricorrenza “Storie di (dis)pari opportunità” il titolo scelto per la giornata celebrativa. Tante le associazioni puteolane che hanno raccolto l’invito dell’amministrazione proponendo idee e progetti. «E’ un giorno importantissimo che dette inizio al riscatto e alla ribellione delle donne  contro i soprusi, deve essere un momento di riflessione sulla condizione femminile – spiega l’assessore alle Pari Opportunità Teresa Stellato – ma anche di condivisione verso nuove forme di miglioramento che portino ad una definitiva e giusta parità nella diversità».

DONNE DI EDUARDO DE FILIPPO – Si inizia alle ore 10 a Palazzo Migliaresi a Rione Terra con i saluti del sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia e del presidente del Consiglio Comunale di Pozzuoli Enrico Russo. Interverrà l’assessora provinciale alle Pari Opportunità Giovanna Del Giudice. Un momento di riflessione e ricordo di Maria Puteolana a cura della direttrice del polo culturale do Palazzo Toledo, Maria Teresa Moccia Di Fraia. Le donne del teatro Eduardiano saranno omaggiate dall’associazione Vulimm Vulà che presenta  “La forza delle donne: scene dal teatro di Eduardo De Filippo” con Amalia  “Napoli milionaria”, Cuncetta “Natale in casa Cupiello”, Armida “Questi fantasmi”, Filumena “Filumena Marturano”. Interverrà lo scrittore Roberto Della Ragione, autore del romanzo “L’amore prima di tutto”, sul tema di donne e precarietà al Sud.

EROINE DELLA PACE – Al termine della manifestazione si muoverà un corteo verso la lapide del Corso della Repubblica, a ricordo delle donne di Pozzuoli che nel 1948 difesero la pace, per la deposizione di mimosa che sarà accolto da vigilesse in alta uniforme, in collaborazione con il maestro Antonio Isabettini.

VISITE GUIDATE E MOSTRE – Nel corso della mattinata l’associazione Nemea (info 388.101.97.12)  organizza una passeggiata culturale con visita alla cripta della chiesa di San Giuseppe e alla chiesa di San Raffaele, nel corso della quale saranno ricordate figure femminili protagoniste, dalla Sibilla a Eusebia e Sophia Loren. Dalle ore 12  alle ore 18 l’associazione DiversaMenteGiovani organizza visite guidate nello Stadio Antonio Pio (info 3337516049 ) dove si potrà assistere alle performances teatrali a cura dell’associazione Luna Nova Flegrea di e con Alessandra D’Ambrosio. All’ingresso del Palazzo Migliaresi saranno allestite mostre culturali e di pittura, scultura, fotografia e artigianato sull’universo femminile. Espongono: Nunzia Marlino fotografa, Paola Lomoriello ritrattista, Sara Tonello pittrice, per l’oggettistica Martina Ciao e i dipinti per ricordare Elena Petrarca.

CANZONI E POESIE PER LE DETENUTE – La Commissione Pari Opportunità alle ore 10 sarà presente presso il Carcere Femminile con uno spettacolo di canzoni e poesie con la collaborazione della Compagnia Teatrale “Niente per caso” per donare un sorriso a chi ne ha più bisogno. Alle ore 15.30 l’associazione Nuovi Orizzonti organizza raduno in Monterusciello, angolo via Modigliani e via Severini “ tutte in strada unite contro la violenza di genere”; balli collettivi di bambine e adolescenti a cura del Centro studi danze Le Romanelle,  e Tarantolata in cerchio magico dell’Associazione Tersicore. Chiude la manifestazione la Scuola Olimpica del maestro Luigi Doriano con esibizione di arti marziali femminili. Inoltre Passeggiata serale con guide turistiche  nella Solfatara. Perfomance site specific a cura di Art Garage: coreografie di Emma Cianchi, Michela Ricciardi e Nicoletta Barra (info 333.751.60.49)