POZZUOLI – Tre nuovi contagi sono emersi ieri dal maxi screening effettuato all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” dove sono stati effettuati 858 tamponi su tutto il personale. In totale sono 53 le persone risultate positive. Numeri che confermano l’esistenza di un focolaio nel focolaio: è il reparto di medicina dove in totale sono 27 gli operatori risultati positivi al Covid 19, tra questi ci sono medici, infermieri, operatori socio sanitari e il primario Raffaele Ranucci. Altri 14 contagi sono avvenuti negli altri reparti, tra cui chirurgia, ginecologia e cardiologia.

RIAPERTURA SLITTATA – Intanto è slittata la ripresa di tutte le attività all’interno dell’ospedale focolaio che da 10 giorni continua a funzionare a singhiozzo: non sono bastate, infatti, le 72 ore ipotizzate per una ripresa totale delle attività. Adesso si attende la fine di tutte le operazioni di sanificazione dell’intero edificio, che dal 14 al 20 aprile ha interessato un volume complessivo di 52.670 metri cubi, ma soprattutto la definizione dei nuovi protocolli da attuare all’interno di tutti i reparti: al vaglio ci sono ulteriori percorsi di accettazione e di terapia da applicare per scongiurare nuovi contagi. La nuova deadline tracciata dall’Asl Napoli 2 Nord indica per la giornata di domani l’inizio di una ripresa graduale delle attività.