POZZUOLI – I medici precari, costituiti nel Movimento “Medici senza carriere” hanno deciso di protestare per denunciare quelli che ritengono “gravi ed inammissibili ritardi nella pubblicazione degli ambiti carenti una volta l’anno, come previsto nell’accordo siglato a giugno 2018.” Scaduto il termine del 31 marzo, il Movimento ha organizzato una manifestazione di protesta per il prossimo 10 maggio, presso il Centro Direzionale, Isola C/3, “perché siano affermati, come in altre regioni, i valori della normalità e della legalità”. Il Movimento, attraverso il suo portavoce Salvatore Caiazza, sollecita  il rispetto dell’accordo e “una programmazione di una vita normale, per crescere i propri figli e per stare con i propri figli”. Il Presidente dell’Osservatorio per la Tutela dell’Ambiente e della Salute, Ciro Di Francia, anche a nome di Acli Dicearchia e delle altre Associazioni del Comprensorio flegreo-giuglianese, esprime ampia solidarietà al Movimento “Medici senza carriere” ed ha invitato i cittadini a partecipare alla manifestazione del prossimo 10 maggio.