Vincenzo Lucchese

QUARTO – La città di Quarto è sotto l’assedio dei ladri. Nel mirino dei malviventi è finita anche l’abitazione del consigliere comunale Vincenzo Lucchese. Due giovani hanno fatto irruzione nel suo appartamento per poi darsi alla fuga subito dopo. I banditi sono andati via a mani vuote quando hanno scoperto che in casa c’erano sia la moglie che la figlia dell’esponente dell’opposizione. Un “imprevisto” che ha fatto così saltare il piano dei furfanti. A raccontare quanto accaduto, l’altro giorno intorno alle 18, è stato proprio il consigliere comunale di Quarto che ha lanciato un appello ai suoi concittadini affinché possano alzare la guardia e soprattutto “istruire” gli anziani.

LA TESTIMONIANZA –  «Due persone, dopo aver facilmente aperto la porta di ingresso, si sono introdotte in casa mia. Di circa 20 anni, vestiti di nero, apparentemente caucasici, molto probabilmente locali. Dopo aver capito che in casa c’erano delle persone, nella fattispecie mia moglie e mia figlia, si sono allontanati indisturbati dandosi alla fuga. Fate la massima attenzione, tenete d’occhio le persone anziane e particolarmente vulnerabili; se avvistate persone sospette avvisate immediatamente le forze dell’ordine. Vi prego solo di non generare psicosi ed inutili allarmismi: siate equilibrati», il messaggio di Ezio. Risale alla settimana scorsa il furto al “Caffè Serapide” di via Campana: ignoti hanno portato via l’incasso di circa 10mila euro e vari tabacchi.