fontana_santamariaQUARTO – Se il pesce-ratto di fantozziana memoria esistesse davvero, qui troverebbe il suo habitat naturale. Non siamo in una sperduta viuzza di periferia o in una discarica abusiva nel cuore di una campagna.

DEGRADO IN CENTRO – No, siamo nella centralissima piazza Santa Maria, il cuore della città. E’ qui che si trova quella che dovrebbe essere una fontana, un arredo urbano  tra zampilli e acqua cristallina. Ed invece l’acqua è quella piovana e stagnante, e accoglie forme di vita molto poco gradevoli: polistirolo, volantini, giornali e persino un “cartone” per pizze da asporto (chissà se c’è qualcuno che abbia avuto il coraggio di mangiare una quattro stagioni seduto a bordo vasca) Gli unici a godersi lo spettacolo sono i piccioni, che almeno qui riescono ad approvvigionarsi di acqua, seppur di qualità scadente, ma tant’è. Dunque, benvenuti pesci-ratti, che al geometra Filini piacevano da morire.