QUARTO – Un’assemblea pubblica di confronto con i cittadini per illustrare le possibili modalità di pagamento o di rivalsa dell’esosa gabella ricevuta. E’ quanto chiede la Cisl Quarto attraverso il responsabile Alfonso Coppola. «Siamo in attesa di un confronto sul tema tariffazione consumo acqua, con il Commissario Prefettizio di Quarto. -fa sapere Coppola- Confronto che dovremmo avere a breve. Intanto ci siamo posti il problema di eventuale ricorso legale per chi ritiene di aver ricevuto pagamenti esosi e non veritieri. Ci rendiamo disponibili con il nostro studio legale ad aprire il contenzioso giuridico contro la errata bollettazione in arrivo alle famiglie ai commercianti e artigiani di Quarto. Rispettosi del lavoro dei Commissari presenti nel nostro Comune, ma avvicinandosi il termine del 31 marzo 2018, del pagamento senza mora del conteggio, anche se errato e/o incongruente tra delibera ed emendamento del 31 luglio 2017 approvato dall’Amministrazione uscente, riteniamo di promuovere entro l’ultima decade di marzo, un’assemblea pubblica di confronto con i cittadini per illustrare le possibili modalità di pagamento o di rivalsa dell’esosa gabella ricevuta.»